Iniziare

Da Bitcoin.

Iniziare

Premessa

Preso da Wikipedia

Per utilizzare i bitcoin (BTC) si interagisce con un portamonete che può essere tenuto dal software o programma bitcoin sul computer dell'utente, oppure ospitato da terzi su un qualche sito web. Il portamonete mostra all'utente il saldo di bitcoin a disposizione, il resoconto delle operazioni, o transazioni, e la collezione di indirizzi BTC che si possono usare per scambiare BTC con altri utenti. Poiché ogni operazione viene aggiunta al registro delle transazioni nella catena-blocchi di bitcoin - che é una base-dati distribuita, composta da tutti i partecipanti a bitcoin - il programma bitcoin di un utente non ha bisogno di essere in funzione nel momento in cui quell'utente riceve dei BTC.

Normalmente, i pagamenti in BTC vengono mostrati al recipiente quasi istantaneamente anche se, inizialmente, vengono visti come non confermati perché il sistema bitcoin non è ancora in grado di assicurare che l'operazione sarà permanente. Ad esempio, un'operazione potrebbe essere invalidata a causa di due transazioni in conflitto (come gli stessi BTC che vengono inviati a due recipienti diversi). Ciò può accadere se il computer o software del mittente funzionano male, oppure se il mittente stesso tenta intenzionalmente di defraudare il recipiente. Quando la rete bitcoin porta avanti la transazione, un numero crescente di conferme viene aggiunto ogni volta che la catena di tale operazione viene allungata. Alla fine poi, il programma bitcoin mostra l'operazione come confermata.

Il procedimento di conferma di un'operazione o transazione, si compie risolvento un problema computazionalmente difficile di prova-lavoro o proof-of-work (POW). Tale problema è basato su dati della transazione in corso di conferma, ma anche su dati della intera storia delle transazioni precedenti. Questa procedura, rende non-fattibile un attacco che cerchi di riscrivere la storia delle precedenti transazioni senza avere a disposizione più potenza computazionale dell'intero sistema bitcoin.

I nodi di rete che elaborano le operazioni vengono ricompensati con un ammontare programmatico di BTC che nasce dal nulla, nonché da qualunque tariffa sia accoppiata alla transazione in corso. Questo ricompensa chi opera questi sistemi, per il lavoro computazionale svolto nell'assicurare che le transazioni BTC non vengano cancellate ma, compie anche la distribuzione iniziale di ricchezza di tutto il sistema BTC. Il livello di difficoltà dei problemi prova-lavoro viene regolata automaticamente dal sistema, in modo da stabilire un tempo medio di dieci minuti tra l'assegnazione di un nuovo blocco e quello successivo. Tutti i sistemi coinvolti controllano la validità di ogni transazione e di ogni blocco ed ignorano tutti quelli violano le regole, quali blocchi che mettono in esistenza l'ammontare errato di BTC od operazioni comportanti un mittente che spende due volte gli stessi BTC.

Gianco 02:37, 16 giu 2011 (GMT)


Parte di questa guida descrive come installare Bitcoin senza bisogno di usare i portamonete offerti da vari servizi terzi.

Creare un account è facile col servizio eWallet. Ewallet mette a disposizione in linea un portamonete per i vostri bitcoin.

Notare che nella localizzazione Italiana del programma, il termine "saldo" viene chiamato "i capitali" mentre il termine "transazione" è chiamato "trasferimento".


Installazione

Windows

[1] Scaricare ed installare Bitcoin.

[Completare l'installazione automatica. Immagini dalla pagina in inglese]


Inizializzare

Quando si attiva Bitcoin per la prima volta, il programma deve scaricare tutti i blocchi per completare la propria impostazione. A questo punto, si viene dotati del proprio indirizzo bitcoin, ma non si è in grado di osservare nessuna transazione prima che venga completata l'inizializzazione (può impiegare da mezz'ora ad alcune ore).

[Bitcoin inizializza stabilendo una connessione con altri programmi-clienti e scaricando i blocchi. Dalla pagina in inglese]

[Scaricamento della catena-blocchi completato. Dalla pagina in inglese.]

Il vostro indirizzo (potete averne quanti ne volete) è quí sopra. Il vostro saldo, che è zero per ora, è sotto. L'elenco in mezzo mostra le vostre transazioni.

Mac

Scaricare la la versione OS X di Bitcoin ed espandere l'archivio compresso.

[Mac|thumb|none| Contenuti dell'archivio Bitcoin dopo la decompressione. Dalla pagina in inglese.]

Trascinare l'icona Bitcoin nella cartella in cui si desidera installarlo e farci su un doppio click, oppure Cmd-O( O) per avviare l'applicazione. La finestra Bitcoin si apriràe delle connessioni verranno iniziate nel giro di pochi minuti ed inizierà lo scaricamento dei blocchi. Il vostro indirizzo e il saldo sono in cima alla finestra. Fare click su “Copia sul portablocco” per copiare il vostro indirizzo. Le transazioni sono mostrate nella finestra principale.

[Mac|thumb|none| Finestra principale. Dalla pagina in inglese]

Poiché al momento Bitcoin non supporta “nascondere” con l'uso di Cmd-H ( H), si raccomanda di spuntare la scelta “Minimizza in chiusura” nel menu preferenze, in modo da evitare uscite accidentali del programma.

[Mac|thumb|none| Preferences window on OS X. Dalla pagina in inglese]

GNU/Linux

La versione Linux da scaricare è in forma di archivio tar compresso con gzip. Questa tarball contiene sia il codice sorgente che le binarie precompilate. L'archivio può essere estratto dalla linea di comando digitando come segue:


tar -xvzf archive name


Sostituendo "archive name" con "bitcoin-0.3.20.2" senza virgolette. I comandi descritti in questa sezione potrebbero differire nella localizzazione italiana della vostra distribuzione.

Il posto più conveniente per piazzare il materiale estratto potrebbe essere la vostra cartella base (p. es. tuo-nome-utente@nomePC ~ $). Oppure, per maggior sicurezza, può essere una buona idea creare un nuovo utente (per es. "bitcoin" oppure "ospite" o simili) nel cui spazio installare ed attivare l'applicazione bitcoin.

Altrimenti, se si ha un'applicazione GUI installata sul PC (tipo Archive Manager), la decompressione ed estrazione possono venire controllate facilmente usando l'interfaccia grafica.

Struttura cartelle come evidenziata da Ark
Linea di comando, cartelle bitcoin
Comando per avviare bitcoin manualmente
Come viene visualizzato il programma

L'estrazione crea le cartelle necessarie a mette le binarie nella cartella "bin". Quì vi si troveranno una cartella contenente le binarie a 32 bit, da usare per i PC dotati di CPU tradizionali, ed una contenente le binarie a 64 bit per CPU quali la serie AMD Athlon e la serie AMD Phenom.

Per attivare l'applicazione si può navigare dalla propria cartella base, usando la linea di comando, fino alla cartella appropriata .. bin/64/ oppure ..bin/32/ digitando, ad esempio:


cd bitcoin-0.3.20.2/bin/32


l'applicazione si attiva digitando il comando:


./bitcoin


nel caso si desideri operare il programma tramite interfaccia grafica, oppure:


./bitcoind


qualora si preferisca controllare il programma dalla linea di comando.

Nel caso le binarie precompilate non funzionassero, la soluzione potrebbe essere quella di compilare appositamente le vostre binarie usando il codice sorgente che si trova nella cartella bitcoin-0.3.20.2/src/. Ciò dovrebbe essere relativamente lineare utilizzando i comandi:



make



install

Come ottenere le vostre prime monete

Al momento, il Rubinetto Bitcoin website distribuisce ai nuovi utenti 0.02 BTC. Riempire il modulo con il vostro indirizzo bitcoin. Visionare Buying bitcoins quando si desidera aggiungerne dipiù.

File:Get somebtc.png
Ottenere monete gratis dal rubinetto

Bitcoin dovrebbe mostrare una nuova annotazione. La rete non l'ha ancora confermata, ma voi sapete che sta venendo elaborata. Si dovrebbero ricevere sei conferme nel giro di circa un'ora ma, le monete possono venir spese anche quando c'è solo una conferma.

Il contatore di conferme (come anche il contatore di blocchi) aumenterà il conto di uno ogni 10 minuti circa. Sei conferme sono considerate come fosse il 100% e il trasferimento è stato elaborato.

Cose da ricordare

  • Non è necessario essere in linea per ricevere BTC.
  • Potete creare tutti gli indirizzi che volete. Facendo uso di un indirizzo differente ogni volta, aiuta a manteresi anonimi.
  • Si può rimanereanonimi con le precauzioni opportune.
  • Non è possibile mandare BTC ad un indirizzo non valido. Dunque, I refusi non sono un rischio poichè l'invio del pagamento viene rifiutato.
  • Il file portamonete conserva le chiavi che consentono di fare pagamenti e quindi il computer deve essere protetto dal rischio di perdita e furto.
  • Lasciando Bitcoin in funzione migliora la connettività di rete ed assicura che non si rimanga indietro nella catena di blocchi. Leggere anchele FAQ riguardanti port forwarding

Torna indietro introduzione

Note tecniche

Catena blocchi

La catena blocchi è una storia senza fine di ogni transazione per tutta la rete sin dal primo giorno (genesi). La prima volta che attivate Bitcoin, l'applicazione viene verificata sul vostro computer. Ogni nuova transazione viene aggiunta alla fine di questa catena e poi verificata dalla rete come valida.

Indirizzi

Ogni volta che si invia una moneta, in realtà si invia un messaggio firmato crittograficamente che è associato all'indirizzo del destinatario. Una volta che il destinatario ne entra in possesso, è libero di trasferirlo ad un'altra persona.

Un portamonete (wallet) è una raccolta di indirizzi. Si possono creare quanti indirizzi si vuole; avere più indirizzi ci rende più anonimi, perchè gli altri non possono vedere quanti BTC si sono ricevuti. Il portamonete contiene anche le chiavi segrete usate per spendere quei soldi, quindi si deve fare una nuova copia regolarmente back-up. Se si perde il portamonete, si perdono anche I soldi.

Produrre monete

Nuove monete vengono coniate creando o generando tabelle hash. La creazione di queste nuove monete viene ricompensata con una piccola tariffa per il compito, computazionalmente intenso, di incorporare le transazioni nella catena blocchi. Questa tariffa viene dimezzata ogni volta che si aggiungono 210 000 blocchi alla catena o, circa ogni quattro anni. La tariffa continua a venire dimezzata fino a quando non raggiungerà praticamente zero. A quel punto, ci saranno 21 milioni di monete in circolazione.

Gianco 04:03, 20 giu 2011 (GMT)